Language: Ita Eng Deu Dk NL

Comune Cavallino Treporti
Sei in: FAQ > FAQ

FAQ

FAQ

 
Cosa si intende per pernottamenti e come si calcolano?
Si intende ogni notte di permanenza di un ospite in una struttura, indipendentemente dal tipo di camera occupata.
Per esempio, se 2 persone si trattengono 3 notti, il totale dei pernottamenti è pari a 6 (2x3), se invece gli ospiti sono 5 e 2 di essi si trattengono 5 notti mentre 3 si trattengono 1 notte sola, il totale dei pernottamenti è pari a 13 (2x5 + 3x1).
 
Quando un gruppo è esentato dal pagamento dell'imposta di soggiorno?
Perchè un gruppo possa essere esentato dal pagamento dell'imposta di soggiorno devono concorrere simultaneamente i seguenti elementi:

- Essere in numero superiore a 14 unità, escluso la guida accompagnatrice e gli autisti;
- Avere effettuato la prenotazione come gruppo per mezzo di un'agenzia con la chiara indicazione
  dell'accompagnatore da essa formalmente incaricato;
- Essere ospitati nella medesima struttura (autisti ed accompagnatori compresi);
- Aver raggiunto la struttura ricettiva con pulman riservato che abbia pagato la tariffa ZTL per tutto il
  periodo di soggiorno del gruppo accompagnato.

 
Come si rilascia al cliente la ricevuta dell'imposta pagata? L'importo è soggetto ad IVA o no?
L'imposta di soggiorno è sempre esente dall'applicazione dell'Iva. Si potrà inserire la somma per l'imposta nella fattura del fuori campo Iva, oppure fare una ricevuta a parte.
 
Se l'ospite soggiorna prima in una struttura e poi in un'altra, come si calcola l'imposta dovuta?
Nel caso in cui i pernottamenti avvengano in strutture ricettive diverse, ciascun gestore dovrà far pagare l'imposta per i pernottamenti nella propria struttura.
 
Se un cliente soggiorna a "cavallo" del mese, per esempio dal 27/06/2012 al 03/07/2012, come si calcola l'imposta'?
Nel caso ipotizzato, l'imposta dovuta per pernottamenti dal 27/06/2012 al 30/06/2012 farà carico al mese di giugno e per i restanti al mese di luglio. Al cliente dovrà essere rilasciata una sola ricevuta per il pagamento dell'imposta, mentre al Comune saranno riversate distintamente le due somme di competenza mensile e cioè quella relativa al mese di giugno entro il 30 settembre 2012 e quella relativa al mese di luglio entro il 30 ottobre 2012.
 
Per quanto tempo deve essere conservata la documentazione?
Il gestore ha il dovere di conservare le fatture/ricevute effettuate per 5 anni ed esibirle ad ogni richiesta da parte delle autorità comunali. Per lo stesso periodo deve essere conservata anche la documentazione utile a giustificare le esenzioni dichiarate.
 
 
 
 

Vai al sito del Comune .
Form di ricerca